GIOVANNI

Vide e credette

Mt 28,1-8; Mc 16,1-8; Lc 24,1-12

20,1

Nel giorno dopo il sabato, Maria di Magdala si recò al sepolcro di buon mattino,

quand'era ancora buoi, e vide che

la pietra era stata ribaltata dal sepolcro.

Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che GESU' amava,

e disse loro:

<< Hanno portato via il SIGNORE dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto! >> .

Uscì allora Simon Pietro insieme all'altro discepolo, e si recarono al sepolcro.

Correvano insieme tutti e due,

ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro

e giunse per primo al sepolcro.

Chinatosi vide le bende per terra

ma non entrò.

Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro

e vide le bende per terra,

e il sudario che gli era stato posto sul capo,

non per terra con le bende,

ma piegato in un luogo a parte.

Allora entrò anche l'altro discepolo,

che era giunto per primo al sepolcro,

e vide e credette.

Non avevano infatti ancora compreso

la Scrittura,

che egli cioè doveva risuscitare dai morti.

I discepoli intanto

 

GIOVANNI

se ne tornarono di nuovo a casa.

Va' a dire ai miei fratelli

Mc 16,9-11

Maria invece stava all'esterno vicino

al sepolcro e piangeva.

Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro

e vide due angeli in bianche vesti, seduti l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di GESU' .

Ed essi le dissero:

<< Donna, perché piangi? >> .

Rispose loro:

<< Hanno portato via il mio SIGNORE

e non so dove l'hanno posto >> .

Detto questo, si voltò indietro

e vide GESU' che stava lì in piedi;

ma non sapeva che era GESU'.

Le disse GESU':

<< Donna, perché piangi? Chi cerchi? >> .

Essa , pensando che fosse il custode del giardino, gli disse:

<< Signore, se l'hai portato via tu, dimmi

dove l'hai posto e io andrò a prenderlo >>. GESU' le disse:

<< Maria! >> .

Essa allora, voltandosi verso di lui,

gli disse in ebraico:

<< RABBUNI'! >> ,

che significa: MAESTRO!

GESU' le disse:

<< Non mi trattenere, perché non sono

ancora salito al PADRE; ma va' dai miei

fratelli e di' loro: Io salgo al PADRE mio

e PADRE vostro. DIO mio e DIO vostro >> .

Maria di Magdala

andò subito ad annunziare ai discepoli:

<< Ho visto il SIGNORE >>

e anche ciò che gli aveva detto.

 

Pace a voi!

Mt 28,16-20; Mc 16,14-18; Lc 24,36-49

20,19

La sera di quello stesso giorno,

GIOVANNI

il primo dopo il sabato, mentre erano

chiuse le porte del luogo dove si trovavano

i discepoli per timore dei Giudei, venne GESU', si fermò in mezzo a loro e disse:

<< Pace a voi! >> .

Detto questo mostrò loro le mani e il costato.

E i discepoli gioirono al vedere il SIGNORE.

GESU' disse loro di nuovo:

<< Pace a voi! Come il PADRE ha mandato me,

anch'io mando voi >> .

Dopo avere detto questo, alitò su di loro e disse.

<< Ricevete lo SPIRITO SANTO;

a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi >> .

Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Didimo, non era con loro quando venne GESU'.

Gli dissero allora gli altri discepoli:

<< Abbiamo visto il SIGNORE! >> .

Ma egli disse loro:

<< Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò >> .

 

Mio SIGNORE e mio DIO!

20,26

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso.

Venne GESU', a porte chiuse,

si fermò in mezzo a loro e disse:

<< Pace a voi! >> .

Poi disse a Tommaso:

<< Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato;

e non essere più incredulo ma credente! >> . Rispose Tommaso:

<< Mio SIGNORE e mio DIO! >> .

GESU' gli disse:

<< Perché mi hai veduto, hai creduto:

beati quelli che pur non avendo

visto crederanno! >> .

Molti altri segni fece GESU' i

n presenza dei suoi discepoli,

ma non sono stati scritti in questo libro.

Questi sono stati scritti, perché crediate

che GESU' è il CRISTO, il FIGLIO di DIO

e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

 

IOANNEM

 

 

 

 

 

 

20

1 Prima autem sabbatorum Maria Magdalene venit ma ne, cum adhuc

tenebrae essent, ad monumentum et videt

lapidem sublatum a monumento.

2 Currit ergo et venit ad Simonem Petrum

et ad alium discipulum, quem amabat Iesus,

et dicit eis: "

Tulerunt Dominum de monumento,

et nescimus, ubi posuerunt eum! ".

3 Exiit ergo Petrus et ille alius

discipulus, et veniebant ad monumentum.

4 Currebant autem duo simul,

et ille alius discipulus praecucurrit citius Petro

et venit primus ad monumentum;

5 et cum se inclinasset, videt posita linteam na, non tamen introivit.

6 Venit ergo et Simon Petrus sequens eum

et introivit in monumentum;

et videt linteamina posita

7 et sudarium, quod fuerat super caput eius, non cum linteaminibus positum,

sed separatim involutum in unum locum.

8 Tunc ergo introivit et alter discipulus,

qui venerat primus ad monumentum,

et vidit et credidit.

9 Nondum enim sciebant

Scripturam,

quia oportet eum a mortuis resurgere.

10 Abierunt ergo iterum

 

IOANNEM

ad semetipsos discipuli.

 

 

 

 

11 Maria autem stabat ad monumentum

foris plorans.

Dum ergo fleret, inclinavit se in monumentum

12 et videt duos angelos in albis sedentes, unum ad caput et unum ad

pedes, ubi positum fuerat corpus Iesu.

13 Et dicunt ei illi: "

Mulier, quid ploras? ".

Dicit eis: "

Tulerunt Dominum meum,

et nescio, ubi posuerunt eum ".

14 Haec cum dixisset, conversa est retrorsum et videt Iesum stantem;

et non sciebat quia Iesus est.

15 Dicit ei Iesus: "

Mulier, quid ploras? Quem quaeris? ".

Illa, existimans quia hortulanus esset,

dicit ei: "

Domine, si tu sustulisti eum, dicito mihi,

ubi posuisti eum, et ego eum tollam ".

16 Dicit ei Iesus: "

Maria! ".

Conversa

illa dicit ei Hebraice: "

Rabbuni!

" quod dicitur Magister C.

17 Dicit ei Iesus: "

Iam noli me tenere, nondum enim

ascendi ad Patrem; vade autem ad fratres meos

et dic eis: Ascendo ad Patrem meum et Patrem

vestrum, et Deum meum et Deum vestrum ".

18 Venit Maria Magdalene

annuntians discipulis: "

Vidi Dominum! ",

et quia haec dixit ei.

 

 

 

 

 

 

19 Cum esset ergo sero die

 

IOANNEM

illa prima sabbatorum, et fores essent

clausae, ubi erant discipuli, propter metum

Iudaeorum, venit Iesus

et stetit in medio et dicit eis: "

Pax vobis! ".

20 Et hoc cum dixisset, ostendit eis manus

et latus. Gavisi sunt ergo discipuli, viso Domino.

21 Dixit ergo eis iterum: "

Pax vobis! Sicut misit me Pater,

et ego mitto vos ".

22 Et cum hoc dixisset, insufflavit et dicit eis: "

Accipite Spiritum Sanctum.

23 Quorum remiseritis peccata, remissa sunt eis; quorum retinueritis, retenta sunt ".

24 Thomas autem, unus ex Duodecim, qui dicitur

Didymus, non erat cum eis, quando venit Iesus.

25 Dicebant ergo ei alii discipuli: "

Vidimus Dominum! ".

Ille autem dixit eis: "

Nisi videro in manibus eius signum clavorum et mittam digitum meum in signum clavorum et

mittam manum meam in latus eius, non credam.

 

 

 

 

 

 

26 Et post dies octo iterum erant discipuli

eius intus, et Thomas cum eis.

Venit Iesus ianuis clausis

et stetit in medio et dixit: "

Pax vobis! ".

27 Deinde dicit Thomae: "

Infer digitum tuum huc et vide manus meas et

affer manum tuam et mitte in latus meum;

et noli fieri incredulus sed fidelis! ".

28 Respondit Thomas et dixit ei: "

Dominus meus et Deus meus! ".

29 Dicit ei Iesus: "

Quia vidisti me, credidisti.

Beati, qui non viderunt

et crediderunt! ".

30 Multa quidem et alia signa fecit Iesus

in conspectu discipulorum suorum,

quae non sunt scripta in libro hoc;

31 haec autem scripta sunt, ut credatis

quia Iesus est Christus Filius Dei

et ut credentes vitam habeatis in nomine eius.