Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

Aggiornamento: Taglio del 20% ai corsi di laurea

Roma e Siena in pole

Gli atenei preparano i piani per accedere agli incentivi anti-sprechi della Gelmini

Tagliato un corso di laurea su cinque

La Sapienza ne elimina 46, Siena 34. La mappa da Firenze a Messina

2009-05-18

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.corriere.it

2009-05-18

Gli atenei preparano i piani per accedere agli incentivi anti-sprechi della Gelmini

Tagliato un corso di laurea su cinque

La Sapienza ne elimina 46, Siena 34. La mappa da Firenze a Messina

ROMA Venti per cento di corsi in meno, in cifre 1.000-1.100 tra lauree triennali e specialistiche. È l'effetto della cura dimagrante per l'università avviata dalla Moratti e portata avanti da Mussi. Termine ultimo per perdere peso il 15 giugno. Dopo quella data, se l'offerta formativa sarà ridondante, ovvero conterrà troppi corsi privi dei necessari requisiti, a partire dal numero dei prof delle materie di base, verrà ridimensionata a colpi di forbici dal ministro Gelmini. Nel senso che l'offerta fuori norma non verrà riconosciuta, non avrà valore legale.

Negli ultimi due mesi i Senati accademici hanno tagliato decine e decine di corsi di laurea, in qualche caso anche facoltà. "La Sapienza" di Roma ha cancellato più di tutti. Il mega ateneo, il più grande d'Italia e uno dei maggiori in Europa, è stato quello che ha tagliato più in profondità: 46 corsi. A Siena ce ne sono 34 in meno. Firenze e Genova hanno previsto un taglio dell'offerta rispettivamente del 20 e 15 per cento. La Federico II di Napoli, lo scorso anno, ha cancellato 9 corsi di laurea e ora si appresta a tagliare 100 insegnamenti. Roma Tre, Bologna, Ferrara e Bergamo elimineranno da uno a due corsi. Il Politecnico di Milano un corso nella sede distaccata di Cremona. Ancona ha soppresso 10 corsi e 100 insegnamenti. Messina si è privata di una facoltà, quella di Statistica, e di 15 corsi di laurea. L'Orientale di Napoli perderà circa la metà dei corsi di laurea. In tutti gli atenei del Paese i Senati accademici stanno facendo i conti. E alla fine, tranne poche eccezioni, l'offerta didattica per il nuovo anno è a segno meno. Sono spariti gli insegnamenti creati più per ragioni accademiche che per soddisfare una reale domanda degli studenti. Sorti come funghi, spesso non sono riusciti ad attrarre iscritti. Ed hanno confuso le idee a tanti giovani con offerte stravaganti quanto prive di utilità: uno, tra i tanti, s'intitolava "Benessere del cane e del gatto".

Gli atenei hanno accorpato insegnamenti simili col risultato di utilizzare in modo più razionale i docenti. "Per i prossimi tre anni il governo punta alla perdita di un 20 per cento di docenza spiega il professor Nino Luciani dell'ateneo di Bologna . Mettiamo che un ateneo abbia 30 corsi di laurea con delle materie comuni nel primo anno. Non servono 30 professori. Si accorpano gli insegnamenti e un docente insegna a più studenti". Aggiunge il rettore dell'Università di Ancona, Marco Pacetti: "Spariranno i corsi e gli insegnamenti che sono nati per dare visibilità al docente. Ci sono professori che insegnano in quattro-cinque corsi simili con pochi studenti. Tutto ciò non è possibile". A Messina è saltata addirittura una facoltà, quella di Statistica, l'unica in tutta la Sicilia. "Gli studenti iscritti ai due corsi della facoltà si erano ridotti a trenta afferma il rettore Francesco Tomasello . Con la crisi che c'è bisogna avere coraggio, bisogna dimostrare di saper gestire le istituzioni. Nel prossimo anno accademico al sistema universitario mancheranno circa 500 milioni di euro. E col Pil in caduta non è ragionevole aspettarsi un miracolo da parte del governo".

Giulio Benedetti

18 maggio 2009

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.repubblica.it/

2008-05-18

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.unita.it

2009-05-18

 

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.ilsole24ore.com

2009-05-24

Taglio del 20% ai corsi di laurea

Roma e Siena in pole position

commenti - |Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci

24 maggio 2009

Assicurazioni: polizza "100 e lode". E i più bravi non pagano l'università

La classifica degli atenei

Pubblicità

Dopo il proliferare negli ultimi anni di decine di titoli di studio dalle denominazioni più fantasiose, ora l'inversione di rotta è chiara. Un po' in ordine sparso, l'obiettivo comune degli atenei è ridurre del 20% entro il 2010 il numero dei corsi di laurea.

In attesa della riforma che il ministro Gelmini intende presentare dopo il 6 giugno "per toglierla dalle dinamiche della campagna elettorale", prosegue la cura dimagrante nelle università italiane, all'insegna del contenimento dei costi, e quindi dell'offerta didattica. All'inizio dell'anno accademico 2007-2008 i corsi di primo livello (laurea triennale) e di secondo livello (laurea specialistica) erano a quota 5.879. Facendo un po' di conti, il taglio del 20% dovrebbe essere consistente, pari ad almeno 1.175 corsi in meno.

Per ora i diversi atenei si stanno organizzando a macchia di leopardo, dando priorità ai corsi di laurea con il maggiore numero di iscritti, cercando di eliminare l'eccessiva frammentazione. Anche se le motivazioni originarie del provvedimento puntano a riorganizzare l'offerta in base alle reali esigenze del mercato del lavoro, e non solo al numero di iscrizioni.

A Trento, ad esempio, sono stati tagliati due corsi, in particolare Scienze storiche a Lettere e Fisica e tecnologie biomediche a Scienze. È stato disattivato anche il corso biennale di specializzazione a Giurisprudenza, sostituito da un corso unico quinquennale. Nessuno stravolgimento, invece, nei principali atenei lombardi, salvo che alla Cattolica dove i corsi soppressi sono 11 (Viticoltura ed enologia, Teorie e tecniche della comunicazione multimediale, ecc.). In Piemonte l'università di Torino ha deciso di far scendere dagli attuali 191 a 177 i corsi (a subire i tagli maggiori sono Scienze che passa da 37 a 27 corsi e Agraria, da 13 a 8). Il Friuli Venezia Giulia ha risposto all'appello spazzando via 14 corsi a Trieste e programmandone tra il 10 e il 13% in meno a Udine. In Toscana sono previsti interventi consistenti: 34 corsi in meno a Siena, 24 a Pisa e 13 a Firenze (dove si prevede una riduzione del numero dei corsi del 30% nel 2009-2010).

Alla Sapienza di Roma sono 46 i corsi eliminati per il prossimo anno accademico e rappresentano il 12,3% rispetto ai 373 esistenti. "Abbiamo accorpato e soppresso corsi che rappresentavano duplicazioni di altri o con pochi iscritti o totalmente sganciati dal mondo del lavoro", spiega il Rettore Luigi Frati. L'ateneo romano ha quindi deciso di introdurre una novità dal prossimo anno accademico: le prove di ingresso previste per la prima volta per tutti i corsi di studio. La partecipazione è obbligatoria, tuttavia l'eventuale esito negativo non determinerà la mancata iscrizione, ma un obbligo formativo aggiuntivo da assolvere entro il primo anno di corso attraverso corsi di recupero.

In alcune università, poi, più che tagliati i corsi sono stati compattati. Così è accaduto alla Politecnica delle Marche con il risultato di una decina di corsi in meno nelle cinque facoltà. Nell'ateneo Federico II di Napoli è stato soppresso un corso nella facoltà di scienze politiche e quattro sono in via di trasformazione mentre l'università del Sannio rinuncia a scienze ambientali.

Il ventaglio dell'offerta si è ristretto anche in Puglia. A Bari i corsi sono passati da 159 del 2006-2007 a 131 del 2009-2010, a Lecce ne sono stati accorpati una decina mentre a Foggia ne sono stati soppressi due. Le indicazioni di viale Trastevere si sono tradotte in un taglio ai corsi di laurea del 21,20% a Palermo prevedendo un tetto minimo di iscritti per avviare le lezioni. Complessivamente i corsi di laurea erano 184 nel 2007-2008 e oggi si riducono a 145. Rimanendo in Sicilia, l'ateneo di Messina ha deciso di sacrificare la facoltà di scienze statistiche: la facoltà aveva in tutto solo 33 iscritti per tutti i corsi di laurea.

Molte facoltà sono state costrette a tagliare i corsi di laurea non perché questi fossero scarsamente appetibili, ma per mancanza di docenti. Nell'università genovese è in corso una vera e propria razionalizzazione del corpo docente: tagliati del 10% i corsi, i docenti con più anzianità sono stati pensionati, le undici facoltà regionali in via di accorpamento in cinque scuole, i dipartimenti dimezzati e i poli decentrati riorganizzati. Il rettore Giacomo Deferrari, inoltre, ha proceduto alla vendita degli immobili non strategici, alla riqualificazione della sede universitaria dell' Albergo dei Poveri (56mila metri quadri) ed entro fine anno affronterà la completa riforma della governance dell' ateneo.

Grande appeal per i corsi in lingua inglese.L'ateneo di Sienaper il prossimo anno accademico offre agli studenti quattro nuovi corsi di laurea (derivati da accorpamenti) totalmente in inglese: due corsi a Economia, uno a Farmacia e uno a Medicina. Lezioni in inglese anche all'università di Bologna dove ben una decina di corsi saranno tenuti in questa lingua. Una novità, questa, che è conseguenza del restyling avviato nell'ateneo già dall'anno scorso quando i corsi sono stati ridotti da 233 a 223. Nell'anno accademico 2009-2010 ne verranno eliminati altri due: il corso di laurea in operatore giuridico informatico (che aveva solo 36 immatricolati della facoltà di giurisprudenza) e quello in archivistica e biblioteconomia (13 iscritti) della facoltà di Beni culturali di Ravenna, una delle diverse sedi distaccate che l'ateneo ha in Romagna.

24 maggio 2009

 

AVVENIRE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.avvenire.it

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA STAMPA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

LA GAZZETTA del MEZZOGIORNO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

2009-03-13

 

 

 

 

IL GIORNALE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilgiornale.it/

2009-03-13

 

 

 

 

L'OSSERVATORE ROMANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

2009-03-13

 

 

 

IL MATTINO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilmattino.it/

2009-03-13

 

 

 

 

La GAZZETTA dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.gazzetta.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

CORRIERE dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.corrieredellosport.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

L'ESPRESSO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://espresso.repubblica.it/

2009-03-13

 

 

 

 

PANORAMA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.panorama.it/

2009-03-13

 

 

 

 

FAMIGLIA CRISTIANA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

2009-03-13

 

 

SORRISI e CANZONI

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

2009-03-13

 

 

 

 

 

PUNTO INFORMATICO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

2009-03-13

 

 

 

 

 

EUROPA QUOTIDIANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

WALL STREET ITALIA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.wallstreetitalia.com/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

IL SECOLO XIX

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/

LIBERO

http://www.libero-news.it/

IL MONDO

http://www.ilmondo.rcs.it/

MILANO FINANZA

http://www.milanofinanza.it/

MOMENTO SERA

http://www.momentosera.it/home.php

ITALIA OGGI

http://www.italiaoggi.it/

LA NAZIONE

http://www.momentosera.it/home.php

IL FOGLIO

http://www.ilfoglio.it/

 

IL MANIFESTO

http://www.ilmanifesto.it/

 

 

 

 

 

 

WIKIPEDIA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.wikipedia.it

 

GENTE VIAGGI

http://www.genteviaggi.it/

AUTO OGGI

http://www.inauto.com/speciali/autooggi/index.html

QUATTRO RUOTE

http://www.quattroruote.it/

INTERNAZIONALE

http://www.internazionale.it/home/

 

 

ARCHEOLOGIA VIVA

http://www.archeologiaviva.it/

AUDIO REVIEW

http://www.audioreview.it/

IL FISCO

http://www.ilfisco.it/

STAR BENE

http://www.starbene.it/

ABITARE

http://abitare.it/

BRAVA CASA

http://atcasa.corriere.it/

DONNA MODERNA

http://www.donnamoderna.com/home/index.jsp

SECONDA MANO

http://www.secondamano.it/

PC WORLD

http://www.pcworld.it/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FINANCIAL TIMES

http://www.ft.com/home/europe/

EL PAIS

http://www.elpais.com/global/

 

LE MONDE

http://www.lemonde.fr/

THE NEW YORK TIMES

http://www.nytimes.com/

THE WALL STREET JOURNAL

http://europe.wsj.com/home-page

MAIL & GUARDIAN

http://www.mg.co.za/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro