Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

La crisi è arrivata,

lo dicono le trimestrali

2009-02-014

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

 

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-02-14

 

 

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-02-14

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-02-14

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-02-14

La crisi è arrivata, lo dicono le trimestrali

di Maria Adelaide Marchesoni e Valeria

13 febbraio 2009

"Okay, time out. Something doesn't feel right". È il nuovo slogan pubblicitario di Wells Fargo, che si è così "scusata" con i propri dipendenti dopo aver annullato i principali eventi ricreativi e viaggi a loro destinati in programma per il 2009, avendo ricevuto un sostegno statale di ben 25 miliardi di $ nell'ambito del Troubled Asset Relief Program. La banca, lo ricordiamo, aveva annunciato nell'ultimo trimestre una perdita di 2,55 miliardi di dollari che ha poi rivisto ulteriormente al ribasso per via di 328 milioni di nuovi oneri. La frase dell'annuncio pubblicitario è in realtà intesa a rimproverare i media americani, che avevano erroneamente interpretato la mossa di Wells Fargo come un'implicita affermazione che gli eventi destinati al personale fossero da considerare "un futile, inutile spreco".

Ma lo slogan riflette molto bene anche le incertezze sull'attuale momento economico mondiale e, alla luce dei più recenti dati macro italiani ed europei, appare difficile condividere l'affermazione del Direttore Generale del FMI Dominique Strauss-Kahn secondo cui"gli effetti della crisi finanziaria mondiale sull'economia reale, per la maggior parte, non si sono ancora fatti sentire". Purtroppo non è proprio così. Partiamo dal nostro paese. In Italia secondo le stime preliminari dell'ISTAT il PIL nel 2008 ha evidenziato un calo dello 0,9%, determinato in gran parte da una flessione dell'1,8% nel quarto trimestre rispetto al terzo e del 2,6% su base annua: dati entrambi nettamente peggiori del consensus di mercato, che si attendeva una contrazione dell'1,2% trimestre su trimestre e dell'1,6% su base annua. Per il 2009 l'ISTAT, in base all'"effetto trascinamento", si attende un'ulteriore riduzione del PIL pari all'1,8%: ma appare in tutta evidenza che, almeno nel nostro Paese, gli effetti della crisi finanziaria si sono già riversati in pieno anche sull'economia reale.

Non che la situazione nell'Eurozona sia molto migliore, dato che in base alle stime Eurostat il PIL complessivo ha presentato, nel quarto trimestre 2008, una flessione dell'1,5% trimestre su trimestre e dell'1,2% su base annua. E nonostante si parli molto della difficile situazione negli USA, l'Eurostat ha ricordato che negli Stati Uniti nel quarto trimestre 2008 la flessione del PIL è stata "solo" dell'1% su base trimestrale e dello 0,2% su base annua. Però le attese per il prossimo futuro sono molto negative: una ricerca della FED di Filadelfia prevede che negli Stati Uniti il PIL registrerà un calo di ben il 5,2% nel primo trimestre 2009, seguito da un -1,8% nel trimestre successivo.

Tutti questi dati macro vengono riflessi, come in uno specchio, dalla "stagione delle trimestrali societarie" che è ormai entrata nel vivo anche in Italia e in Europa. Nel nostro Paese non vi sono state grandi sorprese per quanto riguarda i dati dell'ultimo trimestre e dell'intero 2008 finora annunciati dalle società quotate: in generale sono stati meno brillanti di quelli del 2007, eccezion fatta per le aziende per cui ci si attendevano già buoni risultati (in primis Eni, Saipem e Snam Rete Gas, ma quest'ultima è stata comunque colpita dalle vendite dopo l'annuncio di un aumento di capitale da 3,5 miliardi destinato a finanziare l'acquisizione di Stogit e Italgas da complessivi 4,7 miliardi).

Fra la società minori exploit di Diasorin che nel quarto trimestre 2008 ha registrato un fatturato in crescita del 33,9%, di cui il 4,2% derivante dalla neo-acquisita Biotrin; e i margini reddituali sono aumentati in misura ancora superiore (ebitda +62%, ebit +73,5% e utile netto +66,1%).

Con le trimestrali sono giunti anche i primi annunci sulla politica dei dividendi 2008, ma anche qui vi sono state poche sorprese e non si può definire "inatteso" l'azzeramento del dividendo da parte di Indesit Company nonostante la presenza di un utile netto per il 2008, data la forte crisi del comparto degli elettrodomestici che soffre delle medesime dinamiche che portano a rinviare o cancellare l'acquisto anche di altri beni durevoli come le auto.

Ma se per il comparto automobilistico gli incentivi approvati dal Governo e in vigore dal 7/2 sembrano aver già ridato un po' di vitalità alle vendite (il Governo stima un effetto di 532.000 auto nuove che dovrebbero essere vendute in più nel 2009), per quello degli elettrodomestici vi sono state forti critiche da parte dell'associazione di categoria Ceced alle misure di sostegno appena entrate in vigore in Italia, in quanto condizione necessaria per ottenere uno sconto fiscale del 20% è quella di aver già presentato un progetto di ristrutturazione della propria abitazione e, attualmente, i progetti presentati sono solo 400.000 ma non tutti saranno effettivamente realizzati, né in tutti i casi vi sarà la necessità di acquistare anche apparecchi per la casa.

La platea dei potenziali fruitori di questi incentivi è quindi relativamente limitata e non potrà gran che influire sulle future vendite di elettrodomestici. Appare perciò ancora in bilico il destino dello stabilimento Indesit di None (TO), di cui la società aveva qualche tempo fa annunciato la possibile chiusura.

Tornando al tema dei dividendi 2008 (che interessa molto il mercato dato che, considerato il basso livello delle quotazioni di Borsa, quasi sempre i potenziali "dividend yield" sono molto interessanti per gli investitori), la maggiore incognita riguarda Telecom Italia su cui rumors di mercato ripetutamente propongono l'eventualità di azzeramento (o, almeno, corposo taglio) del dividendo a scopo di rafforzamento patrimoniale. La società non ha confermato e non ha smentito: si è limitata a ribadire che ogni decisione in tema di dividendo 2008 sarà presa dal CdA del prossimo 27 febbraio.

Anche negli USA le trimestrali annunciate di recente non hanno stupito il mercato. Ciò che preoccupa di più gli investitori è però il fatto che importanti aziende come la tecnologica Qwest e il gruppo alberghiero Marriott non abbiano voluto dare stime per il 2009 o abbiano comunque dichiarato che sulle indicazioni fornite vi è un elevato grado di incertezza.

Ma chi "soffre" di più è ancora il comparto immobiliare e il costruttore di abitazioni di lusso Toll Brothers ha registrato nell'ultimo trimestre fiscale un crollo dei ricavi pari al 51% in quanto molti potenziali acquirenti rimangono in attesa di ben precisi segnali di stabilizzazione dei prezzi degli immobili o di interventi del Governo: che potrebbero giungere presto visto che, secondo voci di stampa, l'amministrazione Obama starebbe pensando a un programma di sostegno ai mutui che dovrebbe cercare di aiutare i proprietari di case ancor prima che cadano in mora per il mancato pagamento delle rate, e non più quando sono già insolventi come accade attualmente. Che il problema dei mutui rappresenti al momento il maggior motivo di allarme sociale è confermato dal fatto che l'edizione 2009 del World Press Photo, principale premio mondiale di fotogiornalismo, è stata vinta da uno scatto di Anthony Suau per la rivista "Time" che raffigura uno sceriffo, pistola alla mano, che ispeziona una casa americana dopo il pignoramento ai proprietari per un mutuo non pagato.

Nella settimana dal 16 al 20/2 i dati macro più attesi negli USA riguardano l'apertura dei cantieri edilizi e permessi edili e la produzione industriale del mese di gennaio (18/2) e i prezzi al consumo sempre di gennaio (20/2); inoltre il 18 febbraio Ben Bernanke terrà un discorso sui programmi della FED. In Europa, il 17/2 sarà diffuso l'indice tedesco ZEW atteso per febbraio, mentre il 20/2 gli indici PMI di febbraio (manifatturiero e servizi) in Germania, Francia e nell'Eurozona. Quanto ai risultati di bilancio 2008, il 18/2 usciranno quelli di Commerzbank e Société Générale e il 19 quelli di BNP Paribas e Swiss RE. In Italia il 17/2 sarà invece presentato con una conference call il Business Plan 2009 2013 di A2A e, nella stessa data, si terranno anche le conference call sui risultati 2008 di STMicroelectronics e D'Amico International Shipping. (Analisi Mercati Finanziari).

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro